Marocco

 

Turista fai da te?? Si grazie! Autentico assaggio di Maghreb attraverso i colori, gli sguardi, il cibo, i rumori. Il pazzesco mercato di Marrakesh, il più bizzarro e folle che abbia mai visitato; ti addentri nelle viuzze della città, ti allontani dalla folla e osservi… attenzione, per nasi forti. Da qui al silenzio dell’alba nel deserto del Sahara, passando per le montagne dell’Atlante, un lungo tragitto in autobus partendo da Marrakesh dove è stato possibile guardare la periferia sfumare nelle campagne della vita quotidiana fino a Ouarzazate, per poi proseguire a bordo di un cammello per il campo tendato. Il tramonto nel deserto lascia ricordi importanti per i colori e per il silenzio, così come l’alba. La notte è freddo, molto freddo; sono stato a Dicembre, quando di giorno si girava a maniche corte ma di notte in tenda completamente vestito, con 3 o 4 coperte che non erano comunque sufficienti. Un tipo francese incontrato in città in visita ripetutamente da tanti anni si avvicinò e chiese: “prima volta a Marrakesh?”, “si la prima” ribattei, e lui “bene, a Marrakesh si torna sempre, non si sa quando, ma si torna”