Nepal

 

Sin da bambino, guardavo i documentari dei portatori Sherpa che aiutano gli scalatori a raggiungere le cime Himalyane e sognavo di vedere quelle scene. Fatto! Coi miei mezzi, ho percorso parte di quel sentiero che conduce all’Everest, proprio insieme agli Sherpa e a tutti quelli che guardano in alto per vivere quelle montagne. Ponti tibetani, fatica, sguardi, gente da tutto il mondo e di tutte le età: porto a casa ogni ricordo! Un ragazzo brasiliano venuto dal Portogallo in bici, la colombiana di 24 anni che ha girato mezzo mondo, lo spagnolo che compiva gli anni e ha brindato con una birra insieme a noi a quota 3.700. Poi a bordo di un turboelica da 20 posti, sono tornato nella valle di Kathmandu, a spasso per le città danneggiate dal recente sisma e con tradizioni millenarie. Sazio di cibo indiano “diversamente piccante”, ho proseguito con 9 ore di autobus per osservare i pellegrini diretti a Lumini, luogo che ha dato alla luce il Buddha. Una giornata in bicicletta in un’area immersa nel verde, dove trovano spazio templi con architetture diverse, simbolo di ogni paese che abbraccia la religione Buddista.