Prima di partire

Il bagaglio a mano… cosa portare in aereo

Quali sono i limiti di peso e grandezza del bagaglio a mano? Il bagaglio che si può portare all’interno della cabina durante un volo è un rompicapo per chiunque. Le misure e il peso consentiti condizionano sempre più i costi e la scelta se imbarcare o meno in stiva una valigia più grande.
Nell’era dei voli low cost le compagnie si fanno battaglia a suon di prezzi, seguendo la politica dell’offerta “modello base” facendo pagare profumatamente qualsiasi “optional”, dalla scelta dei posti ad appunto le valigie. In tutto questo, viste le regole spesso articolate ed in continuo cambiamento, andiamo in panico non sapendo quanta roba portare in viaggio senza far lievitare i costi.

La scelta della compagnia aerea

Quando si va alla ricerca di un volo sul web è usuale soffermarsi sui fattori prezzo per primo e orario per secondo, tralasciando il vettore che offre il passaggio. Beh, se fino a qualche tempo fa potevano essere sufficienti questi due fattori, oggi occorre valutare anche il terzo, in quanto potrebbe ribaltare la nostra preferenza. Di fatti mentre le compagnie aeree low cost seguono politiche di bagaglio particolarmente restrittive, quelle di bandiera mantengono un servizio più confortevole, anche se anch’esse si stanno pian piano adeguando per combattere la concorrenza. E quindi cosa fare? Nel caso i prezzi di partenza non siano molto lontani tra i vari vettori, occorre consultare i siti web delle compagnie al fine di verificare quale bagaglio è compreso nella tariffa offerta. Parliamo di poche decine di Euro di differenza? Non proprio, pensate che per un viaggio intercontinentale, qualche compagnia di volo fa pagare fino a 100 Euro a tratta la valigia da imbarcare in stiva!

Una volta per tutte, qual’è il bagaglio a mano consentito?

Non vi do la risposta che vorreste, perché per essere precisi ogni compagnia di volo prevede dimensioni e peso diversi: cm. 55x40x20, cm. 55x35x25, etc.. Per il peso si va da un minimo di 5 kg. ad un massimo di 12 kg., dove la maggior parte dei vettori accetta dai 7 ai 10 kg. Quindi che valigia comprare? Potrei consigliare con sufficiente sicurezza che se si resta all’interno delle dimensioni massime di cm. 55x40x20, il bagaglio viene accettato su la maggior parte dei voli stando bene attenti a munirsi di bilancia al momento che lo si riempie. Negli ultimi tempi fanno eccezioni alcune compagnie low cost (tanto low cost) che per recuperare denaro sulle tariffe offerte non accetta gratuitamente neanche “il bagaglio a mano” ma solamente una piccola borsa per gli effetti personali.

Che tipo di valigia procurarsi per portarla in cabina? Dipende da che viaggiatori siete, molto diffuso è l’uso del trolley: ha le ruote ed è il più capiente restando dentro le dimensioni ammesse. Occhio al peso del trolley a vuoto, che può andare da 1 kg. fino ai quasi 3 kg, influendo sul peso complessivo. Personalmente, essendo un viaggiatore che predilige l’avventura e luoghi non sempre confortevoli, ho abbandonato il trolley a favore di uno zaino da montagna (clicca qui per vedere il modello, disponibile per uomo e per donna) da 50 litri di capienza, sempre restando all’interno delle dimensioni consentite.

Trolley da cabina versus zaino

Passiamo alle mie personali considerazioni sulle due tipologie, sperando di darvi una mano sulla scelta.

Trolley vantaggi:

  • ha misure regolari in modo da sfruttare al massimo le dimensioni consentite;
  • avendo le ruote si può trascinare senza sollevare il peso troppe volte.

Trolley svantaggi:

  • ha un peso proprio consistente a causa della struttura metallica che serve a trascinarlo;
  • in caso aveste fretta è cosa ardua mettersi a correre, specialmente se avete con voi anche la valigia grande;
  • nei paesi meno sviluppati o in zone rurali, spesso non è il caso o proprio impossibile trascinare il trolley sulle ruote e tenerlo sollevato per lunghi tragitti non è il massimo della comodità;
  • il suo uso è prettamente aereo- hotel, per eventuali escursioni bisogna portarsi un altro zaino.

Zaino vantaggi:

  • peso proprio spesso contenuto;
  • comodità nel tenerlo a spalla mantenendo le mani libere per tenere l’altra valigia e muoversi liberamente.
  • nessun problema in merito al suolo dove ci dobbiamo spostare perché raramente dovrà essere appoggiato a terra;
  • multiuso: in caso di escursioni di più giorni, trekking, ecc.. lo zaino si presta a tutte le occasioni, anche diverse dall’aereo;
  • possiede numerosi scomparti per riporre le cose.

Zaino svantaggi:

  • la forma non consente di sfruttare al massimo le dimensioni consentite in cabina;
  • non ha tutti piace portare pesi sulla schiena. In caso di lunghi tragitti a piedi, è il caso che il peso dello zaino non ecceda il 10% del proprio peso corporeo.
A corti discorsi…

Prima di intraprendere l’acquisto di un “bagaglio a mano” tenere sempre in considerazione questi elementi:

  • Non eccedere MAI le misure di cm. 55x40x20.
  • Controllare sempre sui siti web delle compagnie aerea la policy riguardante i bagagli compresi nelle tariffe, dimensioni e peso.
  • Munirsi di metro e bilancia prima di chiudere il bagaglio (questo vale anche per le valigie da imbarcare in stiva)
  • Scegliere la tipologia a voi più congeniale: trolley o zaino.

Per viaggiare meglio…  

Man mano che viaggiate cercate di ridurre la quantità di cose che vi portate. Trovare una lavanderia sul posto è sempre possibile e spesso economico.

Questo vi permetterà numerosi vantaggi:

  • risparmio di denaro con le compagnie low cost;
  • risparmio di tempo: se viaggiate col solo bagaglio in cabina potete dire addio all’attesa al nastro di ritiro in aeroporto e al pericolo di smarrimento della valigia;
  • in caso vi dobbiate spostare spesso, meno pezzi e meno peso sono uguali a meno stress!

Buon viaggio 😉

 

 

Alessio Spinaci – Travel Planner