Diario

Quanto costa il Perù…

Per quanto un viaggio faccia sognare occorre fare i conti con il portafogli…aimè. Invece di dilungarmi con il racconto della mia esperienza, ho deciso di fare i conti, di dirvi quanto costa un viaggio nel magnifico Perù. Nonostante (e ovviamente) mi organizzi sempre il viaggio in totale autonomia, non nego che un occhio lo butto a quanto costa un pacchetto organizzato, se non altro per rendermi conto quanto spende un qualunque viaggiatore che entra in agenzia. Bene, senza togliere niente a nessuno, la differenza di spesa tra il viaggio fai da te e il pacchetto organizzato è spesso decisamente considerevole!! Quindi ho deciso di svelare quali sono i costi vivi: i voli, gli spostamenti, gli alloggi e le escursioni che si fanno sul posto.

Per quale motivo? Perché a volte un sogno è molto più realizzabile di quello che si pensa!

VOLO INTERCONTINENTALE

Voli diretti dall’Italia non ce ne sono e quindi bisogna fare scalo in altra capitale europea. Ho scelto di volare con Air Europa, compagnia spagnola ormai di livello e operante con molti voli verso il Sud America. Per il volo andata/ritorno da Roma a Lima con scalo a Madrid ho spuntato un buon prezzo acquistando un biglietto con un solo bagaglio da 10 kg.

Volo andata/ritorno € 600,00 totali di ogni onere con acquisto effettuato a gennaio con partenza a marzo. Ok è stagione intermedia e si risparmia, per il mese di agosto potrebbe costare il doppio.

PERNOTTAMENTI

Il Perù è un paese molto economico e così lo è anche per gli alloggi, presenti di ogni tipo di categoria, dall’ostello all’hotel di lusso. Il mio spirito di vagabondo ma non troppo, mi ha portato ad una via di mezzo, scegliendo la guest house con trattamento di camera singola con bagno esclusivo e prima colazione. Amo soggiornare in strutture semplici e a contatto con la gente del posto seppure non rinunciando alla privacy e alla comodità. Il prezzo per questa sistemazione parte da € 15/notte circa a salire.

Totale per 15 pernottamenti con colazione: € 210,00.

SPOSTAMENTI

Come viaggiatore solitario vado matto spostarmi con i mezzi pubblici e anche qui ho trovato numerose compagnie di autobus che operano tra le principali località turistiche. I trasferimenti prevedono parecchie ore ma i peruviani sono preparati e offrono mezzi ottimi e diverse categorie di biglietto fino ad avere sedili di lusso e reclinabili come un vero e proprio letto; in ogni viaggio sono sempre compresi pasti e assistente di bordo. Ho viaggiato con due compagnie: Perù Bus e Cruz del Sur trovandomi con entrambi molto bene per un totale di 3 tratte di cui 2 notturne.

Totale spostamenti in Vip Bus: €50,00.

Bus Cruz de Sur da Nasca a Arequipa

Per l’ultimo spostamento ho optato per un volo interno vista la distanza tra Cusco e Lima con bagaglio a mano e bagaglio in stiva.

Totale volo Cusco – Lima: € 60,00.

ESCURSIONI

Tutto organizzato sul posto: nelle strade di ogni località turistica ci sono un’infinità di agenzie turistiche che offrono ogni tipo di escursione praticabile. Ho effettuato 5 escursioni in totale: Paracas per la riserva naturale e le isole dei leoni marini, Arequipa per la Valle dei Condor, Puno per il lago Titicaca, Cusco per la visita alle saline e la meraviglia del mondo… il Machu Picchu. Quest’ultimo si può effettuare in bus o in treno con comfort e prezzi decisamente differenti. Ho optato per l’andata in bus e il ritorno in treno mediando prezzo e comodità.

Totale escursioni: € 220,00.

PASTI E VARIE

Sempre con lo spirito di immergermi il più possibile tra la popolazione locale, mi piace sedermi nei ristorantini poco o per niente turistici, dove assaggiare i veri piatti locali e cucinati a modo loro. Loro usano il menù del giorno nei locali più modesti, altri più turistici anche il menù alla carta oltre a quello tradizionale. Mangiare in un ristorantino locale può costare da € 2,00 a pasto a salire, così come nei fast food fortemente presenti ovunque. Anche nei locali per i turisti il costo dei pasti è basso e difficilmente supera i 7 – 8 euro per un antipasto e un secondo con bibita. Una sera mi sono trattato bene insieme ad amici conosciuti sul posto ed ho speso sui 16 euro mangiando di alto livello di sapore, qualità e servizio.

Solitamente non compro molti souvenir, portando un bagaglio di dimensioni minime non riesco neanche ma stavolta ho fatto eccezione gettando via qualche maglia vecchia per fare spazio. Nonostante tutto non ho superato gli € 50 per le piccole compere.

Totale pasti e altri acquisti: € 300,00 circa.

In sostanza il costo del mio viaggio è stato inferiore ai 1.500 Euro, non male penso. Viaggiando spesso non mi lascio andare a spese inutili o a comfort di cui non necessito, ma di sicuro non mi sono fatto mancare nulla per vivere il viaggio in comodità e godermi ogni momento.

Alessio Spinaci – Travel Planner